For a better experience please change your browser to CHROME, FIREFOX, OPERA or Internet Explorer.
Sbandieratori di Arezzo: L’innovazione nel solco della tradizione. Speciale Giostra del Saracino

Sbandieratori di Arezzo: L’innovazione nel solco della tradizione. Speciale Giostra del Saracino

Con il Presidente degli Sbandieratori di Arezzo APS, parliamo di una recente iniziativa che proietta il sodalizio verso il futuro. “Altre volte” , esordisce Giovanni Bonacci, “ abbiamo parlato in queste pagine delle continue evoluzioni della nostra associazione, ma stavolta possiamo vantare un’opportunità dal respiro davvero innovativo! Sono disponibili le due nuove, stupende carte prepagate personalizzate con immagini degli Sbandieratori di Arezzo, grazie al progetto grafico curato dalla “nostra” artista Andrea Lisa Papini.

Nella prima, è la nostra classica bandiera con lo stemma di Arezzo che si staglia nell’azzurro del cielo di una giornata assolata. La seconda, invece, raffigura un momento della famosa Schermaglia, storico cavallo di battaglia delle esibizioni del Gruppo, con una foto dall’alto del classico tuffo di uno dei nostri acrobati “in volo” sopra l’alfiere sul mattonato di Piazza Grande durante una Giostra del Saracino.

Lo storico logo “Ařetium”, disegnato dal nostro fondatore Alberto Mario Droandi, campeggia sopra la scritta “Gli Sbandieratori di Arezzo”..Crediamo che queste carte rappresentino un progetto moderno e caratterizzante, grazie al quale i nostri amici e in generale gli appassionati della Giostra possono disporre di uno strumento di pagamento facile ed esteticamente gradevole, in grado di comunicare senso di appartenenza ad una realtà che possiamo orgogliosamente considerare come una delle eccellenze aretine.

Le prepagate, emesse sul circuito MasterCard in collaborazione con UBI Banca, sono dotate di codice iban: consentono, quindi, di eseguire alcune delle normali operazioni di conto corrente quali ad esempio bonifici, accrediti, pagamento utenze, oltre ai pagamenti Pos e online. Per informazioni ci si può rivolgere a qualunque filiale di UBI Banca

Dal Direttore Tecnico Stefano Giorgini, invece ci facciamo raccontare cosa è successo nell’ultima Giostra, disturbata e un pò stravolta nel suo palinsesto dalla pioggia. Poche infatti, se non rare, le occasioni in cui la Giostra del Saracino è stata annullata, sospesa o ne è stato modificato lo svolgimento – una data certa è l’edizione del 1991 – così come è accaduto per la n° 138 quella di giugno 2019. Ricorda infatti Stefano Giorgini che ..“quando si prepara un saggio, a tutto puoi pensare meno che alle situazioni metereologiche. Le esibizioni che facciamo sono spesso al limite, con coefficiente di difficoltà molto alto, sia per gli scambi e i lanci ma anche per la tenuta fisica ed è per questo che alla Giostra di giugno ho dovuto, mio malgrado, prendere la drastica decisione di cambiare saggio per l’eccesso di umidità. Le bandiere in quelle condizioni diventano molto più pesanti. E qui sottolineo la grande disponibilità e bravura di tutti i ragazzi che hanno compreso la difficoltà, adattandosi rapidamente ad un cambio di programma che non è stato per niente facile. Per quanto riguarda la Giostra di settembre l’esibizione vedrà impegnati sedici elementi tutti con una bandiera che effettueranno un saggio veloce con molti lanci e scambi di figura, alcune anche nuove ed una corsa di entrata in Piazza Grande diversa dal solito, per chiudere infine con la Schermaglia. Sarà una esibizione all’insegna della tradizione così come le musiche che rispecchieranno il tradizionale repertorio del Gruppo”.

Top