For a better experience please change your browser to CHROME, FIREFOX, OPERA or Internet Explorer.
Cortona Mix Festival 2019

Cortona Mix Festival 2019

Cortona Mix Festival 17 – 21 luglio 2019

In tutti i sensi

Accostare arti, linguaggi e storie: fin dal suo esordio nel 2012 il Cortona Mix Festival ha scelto di non focalizzarsi su un’unica disciplina ma di aprirsi a tutte sperimentando assonanze, contrasti, intrecci di linguaggi e contenuti. Promossa dal Comitato Cortona Cultura Mix Festival (Gruppo Feltrinelli, Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura) e dal Comune di Cortona in collaborazione con Regione Toscana e Camera di Commercio di Arezzo e Siena, l’ottava edizione in programma dal 17 al 21 luglio propone un tema che ritorna, in modo nuovo, all’identità stessa della manifestazione: In tutti i sensi. In un’epoca in cui le persone vengono spinte a prendere posizioni univoche e a seguire un pensiero unico, il Cortona Mix Festival si apre così alla molteplicità dei modi in cui percepiamo e leggiamo il mondo, alle diverse possibilità aperte dalla riflessione, ai sentieri che si biforcano.

Una mappa per orientarci nel presente che ci circonda e in noi stessi, spaziando tra temi e suggestioni diverse: dall’analisi dell’ipocrisia nella società contemporanea (con Petros Markaris) alla ricerca della felicità (con Eliana Liotta), dalla riscoperta dell’infanzia (con Beatrice Masini) e della memoria (con Paola Cereda) a quella del successo (con Pippo Baudo), dal desiderio di nuovi “sapori” (con Elena Dallorso e Francesco Nicchiarelli) a quello della verità (con Mattia Signorini). E ancora, si indagherà il senso della testimonianza vissuta e raccontata (con Elena Stancanelli), degli inganni della perfezione (con Telmo Pievani), degli insegnamenti impartiti e ricevuti (con Giovanni Montanaro), dell’ammirazione (con Bruno Rossi), addentrandosi persino tra le maglie dell’Universo (con Guido Tonelli), custode per antonomasia dei più profondi segreti del nostro stare al mondo.

Come ogni viaggio che si rispetti, anche il Cortona Mix Festival avrà una colonna sonora ogni giorno diversa, interpretata da alcuni dei protagonisti del panorama musicale italiano e cortonese, questi ultimi coinvolti in una serata dedicata. Quando il giorno volge al termine, a viziare i sensi del pubblico saranno il rock della PFM Premiata Forneria Marconi, bandiera della musica prog italiana all’estero, le riletture a opera dell’Orchestra della Toscana di alcuni tra i più famosi brani di Beethoven (con Daniele Giorgi a dirigere), Bach (con due delle prime parti dell’ORT, Augusto Gasbarri concertista al violoncello e Fabio Fabbrizzi al flauto) e Piazzolla (con la fisarmonica di Ivano Battiston), e il ritmo unico dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, con un palco pronto a ospitarne i tanti amici tra cui Dario Brunori e Lodo e Carota de Lo Stato Sociale. Non mancheranno neppure le sfide: quella a colpi di musica classica e jazz tra Andrea Bacchetti e Michele Di Toro, i pianisti che apriranno lo spettacolo di Nino Buonocore con il contributo speciale di Max Ionata, e quella alle convenzioni della Banda Molleggiata e degli ArchiMossi, marchin’ band dimostrazione del carattere mobile e trascinante di tutti i generi musicali.

Fedele allo spirito che lo anima, anche gli spettacoli entrano nell’intreccio di arti del Mix, con la performance di Sara Venuti e Riccardo Reali da Il diario di Eva-Maria sotto la croce di Dario Fo e Franca Rame e l’appuntamento con il Social Mix per condividere divertimento, musica e teatro in compagnia dell’Allegra Brigata del CAM Residenze Sanitarie di Cortona. Lo spettacolo seguirà l’inaugurazione del Festival, in programma alle ore 11 presso la Sala Consiliare del Palazzo del Comune.

Come di consueto, i luoghi più suggestivi di Cortona faranno da cornice agli appuntamenti in programma: il palco di Piazza Signorelli per i concerti serali, il chiostro del Centro Sant’Agostino per gli incontri, la musica classica alla Chiesa di San Francesco, piazze e vie del centro storico attraversate nelle giornate di sabato e domenica dalle due orchestre itineranti e la Fortezza del Girifalco per l’appuntamento dello Yoga Mix. Novità di quest’anno è invece il Parco Archeologico, testimonianza a cielo aperto del periodo etrusco della città, con la doppia location dei siti del Sodo e Tanella Angori pronti a ospitare concerti e spettacoli. Libreria ufficiale del Festival è la Nocentini di via Nazionale, punto di ritrovo per tutti i lettori. Si lega invece a un importante anniversario – il cinquecentenario della scomparsa di Leonardo da Vinci – l’installazione che porterà il pubblico del Mix a salire a bordo della “Botte”, progettata dal genio rinascimentale toscano e pronta a prendere vita oggi, nel XXI secolo. In Piazza della Repubblica arriva la riproduzione della macchina alata usata dal personaggio di Leo Da Vinci nel film d’animazione “Leo da Vinci: Missione Monna Lisa” (da venerdì 19 a domenica 21, dalle ore 17 alle 19).

Top